Babylon Radio Celebrating Cultures, Promoting Integration

Sposarsi

Ci sono regole e procedure che bisogna seguire per sposarsi in Irlanda come ve ne sono anche se siete un cittadino irlandese e decidete di sposarvi all’estero.

Requisiti per il matrimonio

Se sei un cittadino irlandese normalmente residente in Irlanda, dovete avere almeno 18 anni per sposarvi, anche se esistono delle eccezioni.

Se una delle due parti è di età inferiore ai 18 anni (e non dispone di un ordine di esenzione del tribunale) il matrimonio non viene riconosciuto dalla legge irlandese e non vi è più alcun obbligo per il consenso dei genitori, indipendentemente dalla età degli interessati.

A meno che non siate veramente giovani, probabilmente non vi sarà nemmeno chiesto di fornire una prova della vostra età, tuttavia se invitati a farlo, è necessario presentarla (ad esempio un certificato di nascita) altrimenti il cancelliere, o ufficiale, si rifiuterà di procedere. Nel caso in cui il matrimonio avviene ugualmente, nonostante il fatto che una o entrambe le parti siano minorenni, sarà considerato nullo ed Il cancelliere, o chiunque altro celebri il matrimonio, che intenzionalmente viola queste disposizioni, potrà essere condannato ad una multa fino a €635.

Ordine di esenzione del tribunale

In alcune particolari circostanze, potrete ottenere un ordine di esenzione del tribunale che vi permette di procedere con il matrimonio, nonostante una o entrambe le parti abbiano meno di 18 anni. Il giudice vi chiederà di dimostrare:

  • Che vi siano buone ragioni per la vostra domanda
  • Che la concessione di tale esenzione è nel migliore interesse delle parti in causa.

In sostanza, la regola dell’età rimane la stessa, indipendentemente dal fatto che si tratti di una cerimonia civile o religiosa. Inoltre, è necessario avere la capacità necessarie di contrarre matrimoio, il che significa che è necessario che ne acconsentiate liberamente e che le entrambi le parti ne capiscano il significato.

Obblighi di notifica per il matrimonio

Dal 5 novembre 2007 chiunque voglia sposarsi nella Repubblica d’Irlanda (indipendentemente dal fatto che si tratti di un cittadino irlandese o straniero) deve fare una notifica tre mesi prima del matrimonio e per far ciò è necessario che vi presentiate di persona da qualsiasi cancelliere.

Una volta preso l’appuntamento con il cancelliere vi verrano comunicate quali informazioni e documenti dovrete fornire, che generalmente sono:

  • Passaporto o patente di guida come documento
  • Certificato di divorzio originale se una delle due parti è divorziato/a. Ulteriori informazioni saranno necessarie se si tratta di un divorzio all’estero, vi verrà richiesta un traduzione in inglese della sentenza.
  • Certificato di morte del coniuge e certificato di matrimonio originale, se una della parti è vedovo/a
  • PPS Number (codice fiscale)

Dovrete inoltre fornire informazioni sul matrimonio quali:

  • Se sarà una cerimonia civile o religiosa
  • La data e il luogo intenzionali del matrimonio
  • I dettagli di colui che celebra il matrimonio
  • I nomi e le date di nascita dei due testimoni proposti

Dovrete inoltre pagare una tassa di €150 e quando ci si presenta dal cancelliere dovrete fare una dichiarazione di nulla osta. In seguito egli rilascerà un riconoscimento ad entrambi gli sposi ed a colui che celebra la cerimonia, confermando la data del ricevimento della notifica. Questa dichiarazione non da il permesso di sposarsi. Se tutte le informazioni richieste sono state fornite e non vi è alcun impedimento al matrimonio, il cancelliere vi rilascerà un modulo di registrazione del matrimonio.

Le varie modalità di matrimonio

Ci sono diversi modi legali per sposarsi in Irlanda, potrete infatti scegliere tra una cerimonia religiosa oppure una civile.

Cerimonia religiosa

Se avete intenzione di sposarvi in chiesa o comunque con una cerimonia religiosa, dovrete contattare le autorità della religione in questione cosicché possa darvi qualsiasi consiglio necessario su come procedere, in più vi verrete informati riguardo i requisiti della religione in questione per far si che ci si possa sposare secondo tali riti.

Mentre una cerimonia religiosa può essere svolta secondo i riti ed usanze di tale, vi sono certi requisiti che devono essere soddisfatti per far si che il matrimonio abbia valenza legale:

  • la persona che celebra la cerimonia deve essere iscritta sul registro dei celebranti (Register of Solemnisers), un elenco degli ufficiali civili e religiosi autorizzati a celebrare matrimoni;
  • la cerimonia deve essere effettuata in presenza di due testimoni maggiorenni.

Nel corso della cerimonia voi ed il/la vostro/a partner dovrete fare due dichiarazioni:

  • Che non siete a conoscenza di nessun impedimento al matrimonio
  • che vi accettate a vicenda come marito e moglie

Il luogo della cerimonia è a discrezione del corpo religioso. Secondo la legge deve essere uno spazio aperto al pubblico, il che significa che l’accesso deve essere libero.

Cerimonia civile

Se avete intenzione di sposarvi secondo una cerimonia civile, che sia in municipio o in un altro luogo approvato, dovrete rivolgervi ad un ufficiale per matrimoni civili del distretto dove avrete intenzione di sposarvi. Non è necessario vivere nello stesso quartiere, ma vi è un obbligo di dare 3 mesi di notifica.

La cerimonia può avvenire in municipio, o in un altro luogo approvato, alla presenza di un ufficiale. Se desiderate sposarvi in un luogo diverso dal municipio dovrete contattare l’ufficiale del distretto in cui si trova la sede prescelta affinché questa venga approvata, pertanto ciò comporta  l’ispezione  della sede da parte del cancelliere. Luoghi all’aperto, padiglioni o abitazioni private non sono accettabili. Va ricordato inoltre, che per ottenere una cerimonia civile in un luogo diverso dal municipio bisogna pagare una tariffa addizionale.

La cerimonia viene celebrata da un ufficiale che sia iscritto al registro dei celebranti e deve essere effettuata in presenza di due testimoni maggiorenni. Durante la funzione voi ed il/la vostro/A partner dovrete  fare due dichiarazioni:

  • Che non siete a conoscenza di nessun impedimento al matrimonio
  • che vi accettate a vicenda come marito e moglie

Dal 5 novembre 2007, a prescindere da come vi sposiate (vale a dire attraverso una cerimonia civile o religiosa), il processo di registrazione è lo stesso. (Ci sono disposizioni transitorie per coloro che hanno emsso tifica al cancelliere prima del 5 novebre) Vi viene rilasciato un modulo per la registrazione del matrimonio (Marriage Tregistration Form, MRF) che vi autorizza a sposarvi e che va poi consegnato a chiunque celebri il matrimonio. Dopo la funzione, avrete un mese di tempo a disposizione per consegnare il MRF compilato ad un ufficiale per la registrazione del matrimonio.

Sposarsi fuori dell’Irlanda

Se siete un/a cittadino/a irlandese ed avete in programma di sposarvi all’estero, siate consapevoli del fatto che la validità giuridica del vostro matrimonio è disciplinato, in parte, dalle leggi del paese in cui vi sposate. Nella maggior parte dei casi, se non sempre, le disposizioni legali all’estero sono molto diverse da quelle in Irlanda.

Assicuratevi di soddisfare tutti i requisiti di legge del paese in cui ci vi sposate. I matrimoni che avvengono al di fuori dello Stato normalmente non sono registrati in Irlanda, eccetto in circostanze particolari previste alla Sezione 2 della Legge sul matrimonio 1972,che si riferisce solo a matrimoni costituiti unicamente da una cerimonia religiosa, condotti nel dipartimento di Hautes Pyrénées, in Francia, prima del 1973, tra coppie in cui uno o entrambi i partner erano cittadini irlandesi, egli/essi il giorno del matrimonio dovevano essere registrati in Irlanda. Tutti gli altri matrimoni che si svolgono all’estero non devono essere registrati in Irlanda.

Benché dovrete soddisfare i requisiti stranieri per quanto riguarda le varie formalità, sarete tuttavia vincolati dalla legge irlandese riguardo la capacità di contrarre il matrimonio. Ad esempio, le vostre nozze all’estero non verranno riconosciute dalla legge irlandese se uno o entrambi i coniugi è stato normalmente residente in Irlanda ed aveva meno di 18 anni al momento del matrimonio e non in possesso un’ordinanza di esenzione.

Potrete richiedere un certificato di libertà di matrimonio (Certificate of Freedom to marry) per sposarsi in alcuni paesi stranieri: per richiederne uno, i cittadini irlandesi residenti all’estero dovranno contattare l’ambasciata irlandese più vicina o la sezione Consolare del Dipartimento degli Affari Esteri (Consular Section of the Department of Foreign Affairs).

I cittadini irlandesi che vivono in Irlanda dovranno fare domanda alla sezione consolare del Ministero degli Affari Esteri. Se state per sposarvi in Italia, per esempio, il vostro certificato di libertà di matrimonio verrà inviato dal Dipartimento all’ambasciata irlandese a Roma che lo inoltrerà al distretto dove vi sposerete. Nella maggior parte dei casi, il certificato viene rilasciato dal Dipartimento e inviato direttamente a voi.

Se desiderate avere una copia del vostro certificato di matrimonio estero, dovrete contattare l’ambasciata dell paese interessato o le autorità religiose pertinenti.

DOVE FARE DOMANDA:

Department of Foreign Affairs

Dept.: Consular Section

Line 1: 69-71 St. Stephen’s Green

County: Dublin 2

Country: IRELAND

Tel: +353 1 408 2308/2585/2302

Homepage: http://www.dfa.ie/home/index.aspx?id=301

Per un certificato di libertà di matrimonio all’estero (Certificate of Freedom to Marry Abroad) contattate la sezione consolare al:

(01) 408 2568