Babylon Radio Celebrating Cultures, Promoting Integration

Trasferirsi in un altro paese e tasse

Il vostro status di residenza ai fini fiscali è determinato dal numero di giorni che passate in Irlanda in un anno fiscale. Si viene considerati residenti in Irlanda per un anno fiscale in una delle seguenti circostanze:

  • Se si passano 183 giorni o più in Irlanda nel corso di un anno fiscale, o,
  • Se si passano 280 giorni o più in Irlanda per un periodo di due anni fiscali consecutivi, verrete considerati residenti per il secondo anno fiscale. Ad esempio, se si passano 140 giorni nel primo anno e 150 giorni nel secondo anno, si risulta residenti in Irlanda per il secondo anno.

Vi verrà tassato sul reddito globale, per un anno fiscale, che siate residenti, normalmente residenti e domiciliati in Irlanda ai fini fiscali.

Che cosa significa il termine “normalmente residente”?

Il termine normalmente residente (ordinarily resident) si riferisce a un modello di residenza per un certo numero di anni. Se venite in Irlanda per la prima volta e rimanete per tre anni fiscali consecutivi, diventerete normalmente residenti fin dall’inizio del quarto anno fiscale.

Che cosa è il Domicilio?

Il Domicilio è un concetto del diritto. Può essere interpretato nel senso di soggiorno in un determinato paese con l’intenzione di essere residenti in modo permanente in quel paese. Ogni individuo acquista un domicilio di origine alla nascita. Un domicilio di origine rimarrà con un individuo fino a quando un nuovo domicilio di scelta è acquisito. Tuttavia, prima che il domicilio di origine possa essere ottenuto, ci deve essere la prova evidente che l’individuo ha intenzione di soggiornare permanentemente in un altro paese e ha abbandonato l’idea di tornare a vivere nel suo paese di nascita.

Mi sto trasferendo in Irlanda per un lavoro temporaneo e non diventerò residente irlandese ai fini fiscali. Come posso essere tassato? Che crediti fiscali ho il diritto di ricevere?

Crediti fiscali proporzionati sono disponibili per cittadini irlandesi non residenti, e per i cittadini, i soggetti o cittadini di un altro Stato membro dell’Unione europea e ai residenti o cittadini di un paese con cui l’Irlanda ha un accordo di doppia imposizione. La percentuale di crediti dovuti sono determinati con riferimento al reddito per l’anno fiscale che è soggetto a imposta irlandese, più il vostro reddito da tutte le fonti. Tuttavia, i residenti di un altro Stato membro dell’Unione europea hanno diritto alla piena personali crediti di imposta nei confronti di qualsiasi anno fiscale che il 75% o più del loro reddito globale è soggetto passivo in Irlanda.

I giorni che si trascorrono in Irlanda devono essere consecutivi per essere considerati residenti in Irlanda per un anno fiscale?

No, non importa se si vanno e viene più volte durante l’anno fiscale o se siete qui continuamente. A contare è il numero totale di giorni trascorsi in Irlanda.

Posso scegliere di essere residente?

Sì. Se arrivate in Irlanda in un anno particolare e non passate abbastanza giorni qui per essere residenti, potete, se lo desiderate, scegliere di essere residenti. Una condizione è che dovete soddisfare i requisiti del vostro ufficio delle entrate locale, che sarete residenti qui nel seguente anno fiscale. Si dovrebbe anche essere consapevoli che, una volta che avete fatto questa scelta, non è possibile ritirarla.

Come residenti in Irlanda sarete tassati sul vostro reddito proveniente da tutto il mondo.

Che cosa succede durante l’anno di arrivo in Irlanda?

Se diventate residenti in Irlanda nel corso di un anno fiscale e potete dimostrare che avete intenzione di essere residenti nel seguente anno fiscale, non sarete tassati sui profitti provenienti da un lavoro al di fuori Irlanda, prima della data prevista di arrivo.

Che cosa succede durante l’anno di partenza dall’Irlanda?

Se siete residenti in Irlanda per un anno fiscale e lasciate il paese, con l’intenzione di non risiedervi per il seguente anno fiscale, non sarete tassati sui redditi ottenuti al di fuori dell’Irlanda, nella parte dell’anno dopo la partenza.

Qual è la posizione se ci si trasferisce e il partner no?

Se iniziate un lavoro in Irlanda e diventate residenti, ma non il vostro partner:

  • Il coniuge non residente non ha alcun reddito, e
  • Il reddito del coniuge di lavoro in Irlanda è l’unica fonte di reddito

Potreste avere diritto al Married Person’s Tax Credit e al Rate Band incrementato. Ogni caso verrà esaminato su base individuale.

Posso fare una richiesta di rimborso quando lascio il paese?

Quando si lascia il paese occorre avvisare il Revenue, in quanto si potrebbe avere diritto di chiedere un rimborso fiscale. Potete farlo compilando il modulo P50 e inviarlo al vostro ufficio locale delle entrate con il modulo P45 (parti 2 e 3) che si dovrebbe ricevere dal proprio datore di lavoro.

Che cos’è un accordo sulla doppia tassazione?

Come alcuni tipi di reddito possono essere tassati sia nel paese da cui provengono che nel paese in cui il beneficiario del reddito è residente, l’Irlanda ha un certo numero di accordi di doppia tassazione con gli altri paesi, al fine di evitare la tassazione in entrambi i paesi o per consentire credito quando l’imposta è pagata in entrambi i paesi.

Come un accordo di doppia tassazione impedisce al mio reddito di essere doppiamente tassato?

Se il vostro reddito è a carico fiscale in Irlanda e in un paese con cui l’Irlanda ha un accordo di doppia tassazione, un doppio onere è impedito in uno dei due modi:

  • Trans-Border Workers Relief
  • Seafarer Allowance (indennità marinai).
Trans-Border Workers Relief
Chi può fare domanda?

Una persona che è residente in Irlanda e fa la spola giornalmente o settimanalmente col posto di lavoro all’estero e che paga in altro paese l’imposta sul reddito da quell’occupazione. Questo aiuto rimuove i guadagni ottenuti dal lavoro estero dalla possibilità di essere tassati in Irlanda quando la tassa straniera è stata pagata.