Babylon Radio Celebrating Cultures, Promoting Integration

Work Taxes

La maggior parte dei dipendenti in Irlanda paga le tasse attraverso il PAYE (Pay As You Earn). Ciò significa che il vostro datore di lavoro detrae l’imposta dovuta direttamente dal vostro stipendio, e paga questa imposta direttamente al Revenue Commisioners che raccoglie le tasse da parte dei cittadini a nome del governo irlandese.

Iniziare a lavorare

E ‘importante garantire che le vostre tasse siano adeguatamente trattate fin dall’inizio e che il vostro datore di lavoro deduca il giusto importo dell’imposta da pagare dallo stipendio. Al fine di garantire che ciò avvenga, è necessario fare due cose:

  • Dare al vostro datore di lavoro il vostro PPS Number. Questo numero è il numero di identificazione personale per i servizi pubblici in Irlanda. Il vostro datore di lavoro quindi informerà l’ufficio delle tasse del fatto che voi avete iniziato a lavorare e che siete suoi dipendenti.
  • Richiedere un certificato di crediti fiscali. Avete bisogno di completare un modulo di domanda per farlo. Si chiama Form 12A Application for a Certificate of Tax Credits and Standard Rate Cut-Off Point – vedere ‘Come si presenta la domanda’ a fine pagina.

Per assicurarsi che il suo datore di lavoro e l’ufficio delle imposte abbiano il tempo di avere tutto in ordine prima del vostro primo giorno di paga, è consigliabile fare tutto questo non appena si accetta un lavoro.

Il credito fiscale cui avete diritto sono determinati dalla vostra situazione personale. L’ufficio invierà quindi una descrizione dettagliata del vostro credito fiscale. Il vostro datore di lavoro sarà informato del vostro credito fiscale.

Crediti fiscali

Il credito fiscale riducono l’imposta che dovete pagare sul reddito. L’imposta è calcolata a seconda del reddito. Crediti fiscali sono quindi detratti dal lordo dell’imposta calcolata ottenere l’importo che si deve pagare.

Il credito fiscale è composto di vari crediti e aiuti che potete essere in grado di rivendicare, a seconda del caso. Ogni persona può rivendicare un credito fiscale e anche pretendere aiuto per altre voci come i premi di un’assicurazione sanitaria e interessi ipotecari. Dettagli di tutti i principali sgravi fiscali e gli aiuti (tra cui l’importo dovuto per l’anno in corso) sono riportati sul foglio esplicativo rilasciato a voi ogni anno dal Revenue Commissioners con il certificato dei crediti fiscali. Queste informazione sono disponibili anche presso l’ufficio delle imposte o on-line dal sito web del Revenue Commissioners.

Su cosa si pagano le tasse? 

L’imposta è dovuta sulle retribuzioni di tutti i tipi che risultano dal rapporto di lavoro (tra cui, ad esempio, bonus, straordinari, pagamenti non in contanti o benefici come ad esempio l’uso delle automobili di società, cesti natalizi ecc.) Non si pagano le tasse su: redditi da borse di studio, gli interessi da libretti di risparmio, obbligazioni e programmi di investimento con An Post, e pagamenti ad approvati regimi pensionistici.

La paga che si riceve attraverso il lavoro extra (straordinari), bonus, ecc, è parte del reddito tassabile per quella settimana o mese. Non ci sono ulteriori indennità esentasse nei confronti di questi guadagni.
Imposta di emergenza

Se il vostro datore di lavoro non ha ricevuto:

  • Certificato di credito fiscale dall’ufficio delle imposte o,
  • il modulo P45 da voi per quanto riguarda il vostro precedente lavoro,

il vostro datore di lavoro sarà tenuto a dedurre l’imposta di emergenza al momento di pagare il vostro salario o stipendio. Ciò significa che egli vi darà un temporaneo credito fiscale per il primo mese di occupazione, ma le detrazioni fiscali sono aumentate progressivamente dal secondo mese in poi. L’effetto della tassa di emergenza è che dopo 4 settimane non ci sono crediti fiscali e l’imposta è pagata con l’aliquota più elevata dalla nona settimana, indipendentemente dal livello di retribuzione. E’ logico, pertanto, applicare la semplice procedura descritta in precedenza quando si inizierà a lavorare in Irlanda. Dettagli sulle aliquote dell’imposta di emergenza sono nel foglio illustrativo PAYE Notice to Employers.

L’imposta sul reddito: fasce 

Le fasce della tassa sul reddito determinano l’aliquota d’imposta che si paga sul reddito o sullo stipendio. Per l’anno fiscale 2008 per esempio, una singola persona pagherà il 20% sul reddito fino a € 35400 e il 41% su qualsiasi rimanente.

Informazioni più dettagliate sono disponibili presso il locale ufficio delle imposte.

Il Revenue Job Assist è una speciale indennità per le persone che sono state disoccupate per un anno o più che iniziano a lavorare. L’assegno per il primo anno di occupazione è di € 3810 + € 1270 per ogni bambino, ed è disponibile per un totale di tre anni, (anche se ad un tasso inferiore a due anni e tre).
Avvio di una secondo lavoro

Se si inizia un secondo lavoro, il suo primo datore di lavoro sarà già informto da ufficio delle imposte di darvi tutti i crediti fiscali a cui avete diritto. A meno che non informiate il District Tax Office a rilasciare nuovi certificati, uno per ogni datore di lavoro, dividendo i crediti fiscali e l’aliquota tra i due posti di lavoro, il vostro nuovo datore di lavoro (cioè del secondo lavoro) pagherà lo stipendio secondo il regime d’emergenza.

Ciò significa che dovreste ottenere più crediti fiscali di quanto avete diritto, con conseguente arretrati d’imposta, che dovranno essere versati alla fine dell’anno fiscale.

Come si presenta la domanda 

Se il tuo datore di lavoro non ha il modulo di domanda 12A (Application for a Certificate of Tax Credits and Standard Rate Cut-Off Point) è possibile ottenereneuno del servizio d’informazione PAYE. Chiedete al vostro datore di lavoro a quale ufficio dovete mandare il modulo compilato.

 

See also